• Avv. Anna Agrizzi

Disservizi in Pronto Soccorso

Prima parola d’ordine: LIBERARE LETTI!

Seconda Parola d’ordine: NON AMMALARSI DURANTE I PERIODI DI FESTA!

La vicenda inizia in un grande ospedale dove la signora è ricoverata in terapia intensiva dopo un intervento di trombo aspirazione per un’ischemia .

Solo due giorni dopo i medici decidono di trasferirla in altra struttura sanitaria.

Direttamente dalla Terapia Intensiva viene caricata in ambulanza e trasferita (il viaggio durerà più di un’ora)

I figli sono molto preoccupati perché oltre all’ischemia la loro mamma è anche una cardiopatica grave.

La signora arriva nel nuovo ospedale alle 14, ma il personale comunica che non potrà essere portata in area emergenza perché non c’è posto.

La tengono nel corridoio del Pronto Soccorso; passano ore e i figli non sanno nulla di cosa sta accadendo. Insistono con il personale per poterle almeno stare vicino: potranno entrare solo alle 17.

Sono passate più di tre ore dall’arrivo della paziente, ma i figli si accorgono che i documenti medici che l’accompagnano non sono ancora sulla barella e non sono stati aperti.

Molto preoccupati i figli cercano anche di parlare con qualcuno della direzione sanitaria, ma non c’è nessuno.

Solo alle 18.30 (4 ore e mezza dall’arrivo) la signora viene portata in medicina (non in area emergenza) in evidente stato di agitazione.

I figli si rivolgono al medico di guardia che spiega loro che in quei giorni sono sotto organico per le feste e che ancora non ha potuto prendere visione del caso: è venerdì.

Nessuna visita o terapia viene eseguita né il sabato né la domenica nonostante sia evidente che le condizioni della paziente stanno peggiorando.

La mattina del lunedì la signora è in stato di incoscienza viene eseguita una TC , ma ormai non c’è più nulla da fare.


0 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram
ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO - ONLUS
Iscrizione registro regionale FVG n. 368
 
Sede:
Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine
Piazzale Santa Maria della Misericordia, 11
Padiglione 14, Piano 2°
33100 Udine (UD)

Telefono: 0432 552227
E-mail: dirittimalatoudine@gmail.com
PEC: dirittimalatoudine@pec.csvfvg.it

© 2018-2019 Associazione di Tutela Diritti del Malato della Provincia di Udine - C.F. 94072900304